Wine & Food: Spumante Extra Dry 2278 e Fiori di zucca ripieni

Una bollicina delicata, beverina, ideale per gli antipasti? Si chiama 2278. No, non stiamo dando i numeri! E’ proprio il nome del nostro Spumante Extra Dry da uve Pinot Nero.

Azzeccato l’abbinamento cibo-vino con questa gustosa ricetta vegetariana: fiori di zucca in pastella, ripieni di ricotta fresca di pecora e scaglie di mandorle.
La “leggerezza” del nostro Extra Dry rispetta la delicatezza del fiore di zucca, controbilancia la componente grassa dei formaggi, quali la ricotta di pecora e il Grana Padano e con il suo residuo zuccherino, ingentilisce il gusto forte della ricotta di pecora. Trattandosi inoltre di un fritto, l’untuosità viene pulita dalle bollicine di questo spumante estremamente piacevole. In sostanza, un calice di 2278 è il compagno ideale di questo gustoso piatto.

La ricetta per 4 persone prevede:

  • 12 fiori di zucca
  • 150 gr di ricotta fresca di pecora
  • 2 cucchiai Grana Padano grattugiato
  • 150 gr di farina
  • 2 uova
  • 1 bicchiere di acqua frizzante fresca
  • 1 litro di olio di semi per friggere
  • scaglie di mandorle
  • sale e pepe


Fai una pastella con farina, acqua frizzante e uova; con una forchetta o frusta devi formare una pastella non troppo liquida.
Lascia il composto in frigorifero per 30 minuti. Ai fiori di zucca lavati e asciugati vanno tolti i pistilli. Lavora la ricotta con il formaggio grattugiato, un pizzico di sale e pepe, unisci le lamelle di mandorle. Scalda l’olio, togli la pastella dal frigorifero e immergi uno alla volta i fiori di zucca, per poi metterli in olio bollente fino a farli dorare. Servili ben caldi, con un buon calice di 2278 da gustare a temperatura di 6-8° C.